Taormina

Taormina

Una perla incastonata sulla costa del Mar Ionio

Chi ha visitato almeno una volta nella vita Taormina è rimasto ammaliato dalla sua bellezza. Non si tratta solo di splendide spiagge o del maestoso anfiteatro, ma di un mix di forme e, soprattutto, di colori che si imprimono nella memoria di ciascun visitatore.

Le forme sono quelle delle stradine di architettura medievale del centro storico e di Corso Umberto I, con i suoi caffè e i negozi di souvenir. Sono quelle delle spiagge o di Isola Bella, straordinaria riserva naturale che nel suo nome rivela già la sua bellezza. È la forma semicircolare del teatro antico con un palcoscenico d’eccellenza che ha per fondale il Mar Ionio.

I colori, invece, sono rappresentati dall’ampia tavolozza di blu e di azzurri del mare, dai variopinti fiori che abbelliscono il centro storico. Sono le ceramiche e le cartoline dei negozi di souvenir.

Questo mix di forme e colori è riassunto nel monumento più importante della città, il teatro greco, costruito in una suggestiva location dalla quale è possibile ammirare sia la vetta imbiancata dell’Etna che l’azzurro intenso dello Ionio. Costituito da una cavea di oltre 100 metri suddivisa in nove settori che seguono la naturale concavità della collina, costituisce il secondo teatro antico più grande dell’isola dopo quello di Siracusa.

Al periodo romano, invece, risale la costruzione dell’Odeon, un piccolo teatro dedicato alle lettere e alla musica, costituito da una cavea con cinque settori e sormontato da una galleria di mattoni.

Il castello Saraceno si trova a 400 metri di altitudine sul monte Tauro che dà il nome alla splendida cittadina. Probabilmente costruito dagli Arabi, fungeva anche da torre di avvistamento per controllare tutta la valle sottostante. Del vecchio castello resta ben poco, vale  la pena tuttavia salire fino in cima per contemplare il panorama circostante.

Tra i palazzi antichi della città uno dei più suggestivi è Palazzo Corvaja che, costruito sulle rovine della torre cubica edificata dagli Arabi, rappresenta un felice connubio tra l’architettura orientale e quella gotica-catalana.

Per completare questo tour virtuale, dovremmo scendere in spiaggia e percorrere la costa per trovare l’insenatura o il tratto che più ci piace. Le acque nel quale ci tufferemo saranno quelle limpide dello Ionio, finale ideale di una vacanza nella perla della Sicilia orientale.