Pozzallo, arrestato 49enne. Trasportava 22 chili di droga

Pozzallo, arrestato 49enne. Trasportava 22 chili di droga

Cocaina ed eroina per un valore sul mercato di cinque milioni di euro sono state trovate a bordo della macchina di un 49enne, pronto a imbarcarsi per Malta. Determinante la perquisizione con le unità cinofile.

I finanzieri hanno arrestato a Pozzallo un soggetto maltese che trasportava a bordo della propria auto 22 chili di droga. Ieri, nel corso di mirati controlli nelle vie di accesso al porto del comune ragusano, le Fiamme gialle hanno fermato e controllato un 49enne a bordo di un veicolo con targa inglese, in procinto di raggiungere la banchina per l’imbarco sul catamarano Jean de la Vallette, diretto a Malta.

Il conducente ha manifestato segni evidenti di nervosismo, tremore delle mani e forte sudorazione, rispondendo alle richieste dei militari in modo incerto ed evasivo e non fornendo motivazioni convincenti sulle ragioni del viaggio in Italia. Da qui è scattata la perquisizione, condotta con l’ausilio di due unità cinofile, che fiutando l’esterno e l’interno dell’auto, hanno manifestato particolare interesse.

La macchina è quindi stata scortata in caserma dove sono state smontate alcune parti. Sotto i sedili posteriori c’era un ingegnoso vano, ricavato tra la carrozzeria e l’abitacolo, il cui accesso era possibile esclusivamente azionando un pulsante che permetteva di elevare la seduta posteriore con un sistema a sospensione idraulica. All’interno del vano doppiofondo sono stati trovati undici panetti di cocaina, già confezionati per un peso 13 chili e undici involucri di plastica, sempre sottovuoto, contenenti 9 chili di eroina.

L’intero quantitativo di droga è stato sottoposto a sequestro e il responsabile è stato arrestato e portato nel carcere di Ragusa a disposizione dell’autorità giudiziaria iblea. La droga è stata inviata al laboratorio di analisi dell’Asp di Ragusa per stabilire la valenza del principio attivo. Si ritiene che il maxi carico di droga avrebbe potuto fruttare ricavi non inferiori a cinque milioni di euro.

Fonte: MeridioNews