Orlandina, prima squadra siciliana a partecipare alla Basketball Champions League

Orlandina, prima squadra siciliana a partecipare alla Basketball Champions League

La Betaland Capo d’Orlando sarà la prima squadra siciliana maschile a partecipare a una competizione continentale. Grande soddisfazione per il patron Enzo Sindoni: «Orgogliosi di rappresentare la Sicilia in Europa».

La notizia era nell’aria già da un po’ di tempo, ma adesso è arrivata anche l’ufficialità e si tratta di un traguardo di assoluto prestigio per la Betaland Capo d’Orlando. La squadra paladina, infatti, parteciperà all’edizione 2017/18 della Basketball Champions League, per importanza la terza competizione continentale per i club di basket dietro a Eurolega ed Eurocup. Un giorno storico per il sodalizio biancazzurro che così continua ad alzare il proprio livello all’interno del panorama cestistico italiano e non solo. Un punto di forza per il ds Sindoni anche in chiave mercato, con l’Orlandina che ora avrà sicuramente maggiore appeal anche per gli stessi giocatori. La Betaland, prima squadra siciliana a livello maschile a partecipare a una competizione continentale, entrerà in gioco dal terzo e ultimo turno preliminare a cui parteciperanno 32 squadre in cerca di uno degli otto pass per il tabellone principale. Oltre ai siciliani, a prendere parte alla competizione saranno anche altre tre squadre italiane, ovvero i campioni d’Italia dell’Umana Reyer Venezia, la Sidigas Avellino e il Banco di Sardegna Sassari.

Il sorteggio del tabellone si terrà il prossimo 11 luglio. Ventiquattro le squadre già certe di partecipare alla regular season (tra cui per l’appunto le altre tre italiane), mentre i club che prenderanno parte alla competizione, turni preliminari inclusi, saranno in totale 56. Soddisfatto il patron del club paladino, Enzo Sindoni: «La gioia per questo storico risultato è seconda solo all’orgoglio di‎ rappresentare la Sicilia in Europa per la prima volta nella storia della pallacanestro maschile. Da anni sottolineiamo di essere il paese più piccolo a giocare nella massima serie nazionale nell’intero continente, ma dimostreremo anche sul campo di potere essere all’altezza dell’Europa. Non chiediamo ad Istituzioni, attività produttive e tifosi siciliani di essere semplici sostenitori, ma di sentirsi parte di questa straordinaria avventura della quale ad essere protagonista è l’intera Sicilia».

Soddisfatto anche il direttore sportivo Giuseppe Sindoni, che avrà sicuramente il suo bel da fare in sede di mercato: «Il doppio impegno ci impone di ripensare la costruzione del roster, la struttura portante della squadra sarà più giovane ed atletica rispetto allo scorso campionato. Potremmo giocare oltre 50 partite ufficiali. ‘Sfruttiamo’ la Basketball Champions League per il maggiore appeal che questo porta alla nostra organizzazione, possiamo scegliere tra giocatori di alto livello, ad esempio pensiamo ad una guardia di grande spessore con esperienza europea. Abbiamo tante trattative già in piedi». Sempre per quanto riguarda il mercato, Drake Diener ha firmato con Cremona e ripartirà dalla serie A2. Dopo Ivanovic, Archie e Iannuzzi, dunque, la squadra perde un altro importante tassello. In entrata, però, potrebbe presto arrivare la prima ufficializzazione: «Si tratta di un giocatore – conclude il ds Sindoni – perfettamente in linea con il progetto tecnico intrapreso da ormai due stagioni».

Autore: Luca Di Noto

Fonte: MeridioNews