Scopri il network siciliano

Cerca

Non conosci il nome dell'azienda? Cerca per località.

Cerca le Aziende per categoria

FIERO DI ESSERE SICILIANO – NETWORK SICILIANO 

Fiero di essere siciliano è un network siciliano di aziende di eccellenza. Ci occupiamo di promozione della sicilia perchè sono fiero di essere siciliano e voglio sostenere uno dei progetti più innovativi in sicilia: un network di aziende che hanno bisogno di promozione sul web e sui social. Il progetto fiero di essere siciliano diventerà il vero network sicialiano dove troverete le migliori aziende siciliane. L’associazione fiero di essere siciliano si occupa anche della valorizzazione di prodotti tipici siciliani. Il portale web per eccellenza è fiero di essere siciliano. Cosa aspetti ?_

Benvenuti su Fiero di Essere Siciliano

Il portale dell’Associazione Fiero di essere Siciliano interamente dedicato alla Sicilia e ai Siciliani. Un luogo dove scoprire le eccellenze che la nostra terra offre, promuovere le aziende e i prodotti Made in Sicily e restare sempre aggiornati su tutto ciò che riguarda la bellissima isola di Trinacria.

Un portale dedicato alla Sicilia...

Provare a descrivere e a raccontare la Sicilia non è cosa semplice. Quest'isola nel cuore del Mediterraneo pecca, come scriveva Gesualdo Bufalino, di un eccesso di identità. Il mare e la montagna, gli agrumi e il miele, la storia e il mito, la cucina e l'artigianato, le tradizioni e le credenze popolari: come raccontare e promuovere tutto ciò?

Per provare a fare questo (e molto altro!) nasce l'Associazione di Promozione Sociale Fiero di Essere Siciliano.

Gli eventi in Sicilia

Loading…

I luoghi

Loading…

Pubblicità

Ultime dal Blog

Scopri le Eccellenze Siciliane!

I tesori noti e meno noti della Sicilia: dalle eccellenze gastronomiche alle tradizioni e ai costumi siciliani, dai prodotti della terra a quelli dell'artigianato, per finire con le produzioni artistiche e culturali. La Sicilia cela eccellenze e qualità in ogni suo angolo. Proveremo a girarla in lungo e in largo per scoprire insieme a voi i tesori che questa terra benigna e la sapienza del suo popolo ogni giorno ci offrono.

Loading…
  • L’ambra dolce della Sicilia

    Alla scoperta del vino degno della mensa di qualsiasi gentiluomo Il vino Marsala rappresenta una delle eccellenze enogastronomiche siciliane. Premiato con il marchio di Denominazione di Origine Controllata, il vino porta il nome della città nella quale viene principalmente prodotto (la produzione riguarda tuttavia l’intera provincia di Trapani a esclusione delle città di Alcamo, Pantelleria e Favignana). La nascita del Marsala è legata a un commerciante inglese approdato nel 1776 nel porto della città. Si narra che l’uomo durante il soggiorno nella cittadina aveva avuto modo di assaggiare il vino locale invecchiato nelle botti di rovere, dal gusto che ricordava i vini della penisola iberica. Il processo di invecchiamento eseguito prevedeva di aggiungere il vino nuovo alla botte del vecchio, in parte consumato durante l’anno, per conservare intatte le caratteristiche del prodotto. Woodhouse, era questo il cognome del commerciante inglese, fu così colpito da quel dolce nettare che decise di […]

  • La Cubbaita siciliana

    La Cubbaita è un dolce tipico della Sicilia orientale, il suo nome arabo definisce anche le sue origini. Storia e aneddoti: dalla dominazione araba a Camilleri La Cubbaita ha alle spalle secoli di storia e, nonostante sia trascorso tanto tempo, resta ancora oggi un’eccellenza della pasticceria siciliana. A partire dal XI secolo gli Arabi cominciarono a diffondere diverse pietanze in Occidente, introducendo in ogni Paese nuovi ingredienti e nuove ricette gustose. L’origine si deve al torrone, un dolce che in Italia si differenzia da regione a regione. Gli Arabi portarono la ricetta dalla Spagna al bacino del Mediterraneo, arrivando fino alla Sicilia dove, a fianco del già noto torrone artigianale, nacque proprio la Cubbaita. Dall’arabo qubbayta o quibbiat che significa “mandorlato”, questo dolce popolare, si diffuse soprattutto nella parte orientale della Sicilia, mentre in altre zone dell’isola prese il nome di Giuggiulena. La Cubbaita viene anche chiamata “croccante di mandorle” […]

  • I Mosaici di Piazza Armerina

    La città di Piazza Armerina è famosa per il ricorrente Palio dei Normanni, ma soprattutto per i suoi meravigliosi mosaici. La sua connotazione di città d’arte la rende nota come la “Città dei mosaici”. Sorge a 700 metri d’altezza sul livello del mare ed è uno splendido borgo con elementi medievali, barocchi e normanni. Nel IV secolo venne costruita la Villa romana del Casale, il palazzo che dal 1997 è stato dichiarato ufficialmente Patrimonio dell’Umanità. Oggi resistono i resti dell’antica Villa del Casale, divisa in quattro parti e al cui interno viene ospitata una maestosa collezione di mosaici. Passando dal cortile esterno per raggiungere il vestibolo, si nota subito l’antica pavimentazione su cui in una parte laterale vi è ancora il mosaico dalla doppia colorazione. Entrando nel vestibolo la pavimentazione sembra rimasta intatta nel tempo. Nel peristilio si possono ammirare le teste di diverse specie di animali, sono numerose inoltre le […]

  • L’Oro giallo di Pantelleria

    Chiamato Oro Giallo per via del suo colore intenso e brillante, il Passito di Pantelleria, è uno dei vini D.O.C. più apprezzati sul territorio italiano. Un vino molto particolare, prodotto esclusivamente in Sicilia e più precisamente sulla splendida isola di Pantelleria. Il Passito prende il nome proprio dal suo particolare metodo di produzione più antico: i grappoli migliori venivano lasciati ad essiccare nel cosiddetto stinnituri (essiccatore) per tanti giorni. In un manoscritto del 200 a.C. se ne descrivono accuratamente le tecniche di coltivazione e di produzione. Oggi le aziende seguono ancora questo metodo tradizionale, mantenendo viva l’antica cultura del Passito. “Si raccoglievano i grappoli maturi, avendo cura di eliminare quelli ammuffiti o guasti, poi si esponevano al sole su una canna, curando di proteggerla dalla rugiada, coprendoli durante le ore della notte. Quando i grappoli erano diventati secchi si staccavano gli acini in una giara ricoprendoli di mosto. Dopo sei […]

  • Sicilia, isola di cartapesta

    Alla scoperta del Carnevale di Sciacca Le origini del Carnevale di Sciacca, ormai famoso in tutto il mondo e tra i primi dieci in Italia, affondano nell’Ottocento. Durante i giorni del Carnevale, la popolazione della pittoresca cittadina marinara dell’Agrigentino soleva riversarsi sulla piazza principale e sulle strade, dove venivano consumati salsicce, cannoli e vino a suon di musica. Uomini e donne indossavano in quell’occasione costumi e maschere e si lasciavano andare in danze e banchetti. Solo in un secondo momento fu portata avanti l’idea di realizzare dei carri, inizialmente addobbati alla meno peggio, sui quali la gente poteva andare in giro per la città. È nella seconda metà dell’Ottocento invece che viene adottata la tradizionale maschera del Carnevale saccense, Peppi Nappa, che apre e chiude i quattro giorni della manifestazione e che, per tradizione, viene bruciata la notte tra il Martedì Grasso e il Mercoledì delle Ceneri, tra canti, balli […]

  • Il Pistacchio di Bronte

    Oro Verde della Sicilia: così è chiamato il Pistacchio verde di Bronte. Il suo colore verde intenso esprime l’unicità di questo particolare pistacchio, che è diventato un’eccellenza a livello internazionale. Venne ufficialmente riconosciuto come D.O.P. nel 2009 ed entrò recentemente a far parte anche dei cosiddetti Presìdi Slow Food italiani. Il pistacchio, in generale, viene prodotto esclusivamente nella regione siciliana ed è uno dei prodotti più ricercati nelle cucine di tutto il mondo. Si pensi quindi alla grande produzione e al grande numero di aziende che, ad oggi in Sicilia, si dedicano alla coltivazione esclusiva di questo prodotto tanto ricercato. Soltanto quello di Bronte, chiamato anche frastuca, conta circa 3000 ettari di area di produzione, di cui sono più di 1000 i produttori siciliani specializzati. Il Pistacchio di Bronte viene esportato oggi in grande quantità anche nel mercato estero (U.S.A., Canada, Giappone) fatturando 20 milioni di euro all’anno. Il Pistacchio […]

  • Il Cioccolato di Modica

    “di inarrivabile sapore, sicché a chi lo gusta sembra di essere arrivato all’archetipo, all’assoluto, e che il cioccolato altrove prodotto — sia pure il più celebrato — ne sia l’adulterazione, la corruzione”. Così Leonardo Sciascia descrive tanto poeticamente il cioccolato modicano, che tanto amava gustare seduto al bar con un suo caro amico, il grande Gesualdo Bufalino. Come dar torto al poeta? Il cioccolato di Modica è unico. Il suo gusto svela aromi e profumi di un’altra epoca e la sua consistenza è qualcosa di indescrivibile. Si potrebbe dire friabile, granulosa, che si scioglie in bocca. ll suo sapore speziato, amaro, a volte dolce, conquista al primo morso, ed è difficile rinunciare al successivo. Il cioccolato di Modica ha un’origine molto antica. Circa 3000 anni fa gli Aztechi scoprirono l’arte della lavorazione del cacao, schiacciando i semi su un particolare strumento in pietra, chiamato metate. Ne ricavavano una pasta che […]

  • Eccellenze dimenticate: la frazzata di Erice

    La Sicilia è anche patria di preziosi tappeti tessuti a mano. L’arte della tessitura ha una tradizione molto antica sull’isola: portata dai Greci, potette svilupparsi grazie ai commerci con il Medio Oriente che permisero lo scambio di stoffe e manufatti preziosi. Ancora oggi molte di queste tradizioni sopravvivono, anche se ben poche sono note all’opinione pubblica. Chi di voi, per esempio, conosce la frazzata di Erice? Sono pochi a saper parlare di questa tecnica particolarmente apprezzata che conserva ancora oggi la sua antica tradizione artigianale. La frazzata prevede il recupero di stoffe destinate al macero e di scarti di altre produzioni tessili: sul telaio vengono disposti una serie di fili paralleli attraverso i quali si fanno passare delle strisce di stoffa che formano figure geometriche policrome.  Non era facile trovare scampoli di stoffa della medesima tonalità e per tale motivo le tessitrici  preferivano utilizzare per lo sfondo una stoffa scura, generalmente nera, […]

Il network

Promuovere la Sicilia significa creare un network virtuoso tra le realtà imprenditoriali del panorama siciliano. Ecco tutte le aziende siciliane che hanno deciso di aderire alla nostra Associazione.

Pubblicità

Entra a far parte anche tu del network!

Iscriviti al sito, otterrai tutta la visibilità necessaria per la tua attività!
Associati

I nostri Partner

ipro600   Incubatore Sicilia600   Di Cristofalo600